Berliner Fernsehturm

( Torre della televisione di Berlino )

La torre della televisione di Berlino (in tedesco Berliner Fernsehturm) è una torre per le antenne trasmittenti radiotelevisive nel centro di Berlino in Germania. Fa parte della World Federation of Great Towers. È un conosciuto punto di riferimento della città, presso Alexanderplatz.

Con i suoi 368 m è la costruzione più alta di tutta la Germania e la quarta costruzione più alta d'Europa.

La torre della televisione è stata eretta tra il 1965 e il 1969 dalle Poste tedesche della DDR nel centro storico di Berlino (parte del distretto Mitte). Il 3 ottobre 1969 vi fu l'inaugurazione. La costruzione è di oltre 220 metri più alta rispetto alla torre della radio risalente agli anni '20 e locata nella parte ovest della città. Simbolo e punto di riferimento ben visibile anche da lontano, la torre della televisione fa parte dello skyline cittadino.

La co...Leggi tutto

La torre della televisione di Berlino (in tedesco Berliner Fernsehturm) è una torre per le antenne trasmittenti radiotelevisive nel centro di Berlino in Germania. Fa parte della World Federation of Great Towers. È un conosciuto punto di riferimento della città, presso Alexanderplatz.

Con i suoi 368 m è la costruzione più alta di tutta la Germania e la quarta costruzione più alta d'Europa.

La torre della televisione è stata eretta tra il 1965 e il 1969 dalle Poste tedesche della DDR nel centro storico di Berlino (parte del distretto Mitte). Il 3 ottobre 1969 vi fu l'inaugurazione. La costruzione è di oltre 220 metri più alta rispetto alla torre della radio risalente agli anni '20 e locata nella parte ovest della città. Simbolo e punto di riferimento ben visibile anche da lontano, la torre della televisione fa parte dello skyline cittadino.

La costruzione, chiamata internamente anche "Torre radioemittente 32" svolge, oltre che il suo compito principale di emittente per molteplici stazioni radiofoniche e televisive, anche la funzione di torre panoramica con un bar e ristorante girevole a 203 metri di altezza. La torre, già simbolo di Berlino Est e della Repubblica Democratica Tedesca, è diventata dopo il 1989 uno dei simboli della Berlino riunificata.

In considerazione della sua importanza storica e tecnica, la torre è posta sotto tutela monumentale (Denkmalschutz).

Nel 1952 alla Conferenza europea sulla radio di Stoccolma, responsabile della coordinazione delle onde di frequenza in Europa, alla ex-DDR, allora non riconosciuta politicamente dalla maggior parte degli Stati, furono attribuite soltanto due bande di frequenza televisive. Visti i presupposti, questa zona di Berlino non poteva più essere attrezzata con tanti piccoli emittenti senza che si manifestassero sovrapposizioni e, quindi, interferenze o falle nella ricezione televisiva. Per una copertura completa e non lacunosa era quindi necessario dotarsi di un grande trasmettitore più potente e collocato il più possibile in alto. Negli anni '50 a svolgere questa funzione c'erano soltanto trasmettitori molto deboli della radiodiffusione televisiva.[1]

Già nel 1952 le Poste tedesche della DDR iniziarono a progettare una torre della televisione per Berlino. Inizialmente, il luogo designato per la sua costruzione doveva trovarsi a sud-est di Berlino. I lavori furono però interrotti perché il luogo prescelto si trovava soltanto a otto chilometri di distanza dall'Aeroporto di Berlino-Schönefeld e, a causa della sua altezza ai limiti della pista di atterraggio, la torre rischiava di compromettere il servizio aereo. In seguito al fallimento di diverse soluzioni di compromesso, nel 1956 venne presentato un nuovo progetto. Negli anni successivi, tuttavia, si continuarono a ricercare alternative e si discusse di altre eventuali collocazioni dell'opera, tra le quali il distretto di Friedrichshain.

La ricerca di una nuova collocazione proseguì anche negli anni a seguire. Oltre alla motivazione oggettiva della fornitura di radiodiffusione, cominciava tuttavia a farsi strada anche l'idea di ottenere, con la torre, un nuovo simbolo per Berlino. Per questo motivo, nel 1964, anche il Governo e il Partito Socialista Unificato di Germania (SED) caldeggiarono la scelta di una collocazione centrale per la realizzazione della torre. La decisione in merito al luogo di costruzione fu quindi determinata politicamente.

Diversi architetti si occuparono della progettazione e della realizzazione della torre, tra questi: Hermann Henselmann e Jörg Streitparth per la progettazione iniziale, Fritz Dieter, Günter Franke e Werner Ahrendt per la progettazione tra il 1965 e il 1969, oltre che Walter Herzog, Gerhard Kosel ed Herbert Aust.

Costruzione della torre

La torre della televisione fu costruita tra il 1966 e il 1969 nella zona est della città di Berlino. La gettata della base iniziò il 15 marzo 1966 e procedette rapidamente, tanto che il 4 ottobre 1966 si superarono i 100 metri. Lo stelo, che raggiunse la sua altezza definitiva il 16 giugno 1967, pesava 26.000 tonnellate e raggiungeva un'altezza di 248,78 metri. Solo per esso si utilizzarono 8000 metri cubi di cemento.[2]

Parallelamente alla costruzione dello stelo, procedettero anche i lavori preventivi per la costruzione della sfera. Il gruppo di lavoro VEB Ipro mise a punto la procedura di montaggio della sfera sullo stelo, secondo la quale la sfera separata in 120 segmenti poteva essere montata a terra. A tal fine, nell'aprile del 1967, sul cantiere collocato tra la Chiesa di Santa Maria e il municipio rosso si erse una copia dello stelo alta 35 metri sulla quale furono premontati i segmenti della sfera. Tali lavori si protrassero sino al novembre del 1967. Nel febbraio del 1968 si iniziò a montare la sfera sullo stelo. L'ultimo segmento della sfera fu posato il 7 ottobre 1968. Sempre nell'ottobre del 1968, la torre fu dotata della sua punta e delle antenne sopra alla sfera, in modo che durante l'anno successivo ci si potesse occupare della costruzione dell'interno.

Con i suoi 53 mesi di costruzione la torre era stata conclusa in tempi record. I costi si attestarono attorno ai 132 milioni di marchi.

L'opera, che fu ufficialmente denominata torre della televisione e VHF di Berlino, era, nel 1969, la seconda torre della televisione al mondo per altezza. La prima in ordine di altezza era, infatti, la torre della televisione di Ostankino a Mosca. Inoltre, la torre era la terza costruzione più alta al mondo dopo la torre della televisione di Mosca e l'Empire State Building di New York.

Dall'inaugurazione in poi

Il 3 ottobre 1969 Walter Ulbricht, accompagnato dalla moglie Lotte e da una delegazione di accompagnatori di alto rango, tra i quali Günter Mittag, Herbert Warnke, Paul Verner, Rudolph Schulze, Erich Honecker, Werner Lamberz ed Erich Mielke, inaugurò la torre della televisione, fornendo il primo segnale per il secondo programma statale, DFF 2. Così iniziò l'era della televisione a colori su due canali nella DDR. La torre fu accessibile per il pubblico dal 7 ottobre 1969, giorno della Repubblica.

Il 16 febbraio 1970 dalla torre furono trasmessi cinque programmi VHF, un primo programma televisivo seguì il 4 aprile 1970. All'inizio del 1972 furono ultimati anche gli ultimi due padiglioni mancanti. Essi furono destinati a mostre e centro informazioni dell'ufficio turistico di Berlino. In essi trovarono inoltre collocazione un cinema e strutture dedicate alla gastronomia. I ristoranti offrivano coperti per circa 1000 persone. Dopo che, nel 1975, fu stabilita una linea base per la tutela monumentale, nel 1979 la torre della televisione di Berlino ottenne questo status. Dopo l'annessione della DDR, la Repubblica Federale Tedesca rinnovò questo status.

In seguito all'annessione tedesca del 1990, si fecero forti i pareri secondo i quali la torre dovesse essere abbattuta, nell'ottica politica di cancellazione di tutte le testimonianze dell'esistenza della DDR, indipendentemente dai valori qualitativi. La Repubblica Federale Tedesca decise, tuttavia, di conservare l'opera. Il nuovo gestore, Deutsche Telekom, investì in conclusione oltre 50 milioni di marchi nella modernizzazione degli impianti trasmittenti. Anche l'edificio fu in parte rinnovato. La precedente antenna ricevette, a partire da 327 metri di altezza, una punta nuova. Con essa, nell'estate del 1997, la torre fu innalzata di qualche metro: dai 365 metri originali a 368 metri.

La torre della televisione si annovera tra le opere di Berlino che, dal 2004, ogni ottobre vengono artisticamente illuminate con luce artificiale per più giorni durante il Festival of Lights. Nel 2006, in occasione dei mondiali di calcio e per un'iniziativa pubblicitaria del gestore Telekom, la sfera fu rivestita da una livrea magenta a rappresentare un pallone da calcio.

^ Müller: Symbol mit Aussicht. Der Ost-Berliner Fernsehturm. (Simbolo con vista. La torre della televisione di Berlino Est.) Pag. 19 ^ Kraemer: Fernsehturm Berlin – Vom Bau bis heute (La torre della televisione di Berlino. Dalla costruzione ad oggi), Pag. 77.
Fotografie di:
dronepicr - CC BY 2.0
Statistics: Position
6302
Statistics: Rank
12252

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Sicurezza
841932756Fai clic/tocca questa sequenza: :codice
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.

Google street view

Dove puoi dormire vicino Torre della televisione di Berlino ?

Booking.com
572.217 visite in totale, 9.238 Punti di interesse, 405 Destinazioni, 661 visite oggi.