Il Manneken-Pis è una statua in bronzo di un puer mingens, alta una cinquantina di centimetri, situata nel centro storico di Bruxelles. Questa statua è il simbolo dell'indipendenza di spirito degli abitanti di Bruxelles. Si tratta di una fontana che rappresenta un bambino che sta urinando. Le parole Manneken Pis in brussellese (dialetto fiammingo vicino all'olandese) significano ragazzo che piscia.

L'origine della statua non è accertata e numerose sono le leggende che circolano in merito. Fra di esse, una descrive un bambino che avrebbe estinto, a suo modo, la miccia di una bomba con la quale i nemici volevano dare fuoco alla città; un'altra, invece, narra di un bambino persosi e che sarebbe stato ritrovato dal padre, un ricco borghese di Bruxelles, nella posizione che si immagina; un'altra ancora racconta che nel XII secolo un bambino, figlio di un celebre duca, fu sorpreso ad urinare contro un albero durante le fasi cruciali di una battaglia. Questa imm...Leggi tutto

Il Manneken-Pis è una statua in bronzo di un puer mingens, alta una cinquantina di centimetri, situata nel centro storico di Bruxelles. Questa statua è il simbolo dell'indipendenza di spirito degli abitanti di Bruxelles. Si tratta di una fontana che rappresenta un bambino che sta urinando. Le parole Manneken Pis in brussellese (dialetto fiammingo vicino all'olandese) significano ragazzo che piscia.

L'origine della statua non è accertata e numerose sono le leggende che circolano in merito. Fra di esse, una descrive un bambino che avrebbe estinto, a suo modo, la miccia di una bomba con la quale i nemici volevano dare fuoco alla città; un'altra, invece, narra di un bambino persosi e che sarebbe stato ritrovato dal padre, un ricco borghese di Bruxelles, nella posizione che si immagina; un'altra ancora racconta che nel XII secolo un bambino, figlio di un celebre duca, fu sorpreso ad urinare contro un albero durante le fasi cruciali di una battaglia. Questa immagine simboleggiò così il coraggio militare dei belgi.

È tradizione offrire al Manneken Pis degli abiti in occasioni speciali, in particolare per onorare una professione. Il guardaroba attuale comprende più di ottocento costumi, per lo più conservati nel museo della città ubicato nella Casa del Re sulla Grand Place. Il primo abito gli fu donato nel 1698 da Massimiliano-Emanuele di Baviera, governatore generale dei Paesi Bassi spagnoli. Nel 1747 il re di Francia Luigi XV fece dono di un abito per calmare gli abitanti di Bruxelles, furiosi perché i soldati francesi avevano rubato la statua.

Manneken Pis viene vestito con uno dei suoi costumi 36 volte all'anno, in date prefissate: per esempio, ogni 21 aprile indossa il costume di Spirou, mentre ogni 27 aprile i panni di Nelson Mandela. Ai primi di luglio indossa la maglia gialla del Tour de France in Francia.

Manneken Pis è diventato, con la Grand Place di Bruxelles e l'Atomium, uno dei simboli di Bruxelles.

Fotografie di:
Pbrundel - CC BY-SA 3.0
Trougnouf (Benoit Brummer) - CC BY 4.0
Autiquet Grégory - CC BY-SA 4.0
Jimmy Gilles - CC BY-SA 3.0
Statistics: Position
6231
Statistics: Rank
14294

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Sicurezza
921854637Fai clic/tocca questa sequenza: :codice
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.

Google street view

Dove puoi dormire vicino Manneken Pis ?

Booking.com
551.000 visite in totale, 9.238 Punti di interesse, 405 Destinazioni, 365 visite oggi.