Contesto di Slesia

La Slesia o Silesia (in slesiano Ślōnsk ɕlonsk; in polacco: Śląsk; in antico polacco Ślążsk[o]; in tedesco: Schlesien; in ceco: Slezsko; in slovacco Sliezsko; in tedesco slesiano Schläsing; in lusaziano superiore Šleska; in lusaziano inferiore Šlazyńska; in latino Silesia) è una regione storica dell'Europa centrale, appartenente oggi per la maggior parte alla Polonia e in misura minore alla Repubblica Ceca e alla Germania.

Di più Slesia

Population, Area & Driving side
  • La zona 40000
Cronologia
  •   Lo stesso argomento in dettaglio: Storia della Slesia.
     La Slesia in una mappa che mostra l'espansione del Brandeburgo-Prussia tra il 1600 e il 1795.

    Nel medioevo la Slesia era in gran parte costituita come Ducato e dominato dalla dinastia dei Piast fin dal 1138 ma fu poi frammentato in diversi minori ducati in base alla spartizione dell'eredità dei Piast di Slesia e di conflitti tra di essi o con gli stati confinanti. Ducati della zona furono (tra parentesi i nomi in lingua polacca e tedesca):

    ...Leggi tutto
      Lo stesso argomento in dettaglio: Storia della Slesia.
     La Slesia in una mappa che mostra l'espansione del Brandeburgo-Prussia tra il 1600 e il 1795.

    Nel medioevo la Slesia era in gran parte costituita come Ducato e dominato dalla dinastia dei Piast fin dal 1138 ma fu poi frammentato in diversi minori ducati in base alla spartizione dell'eredità dei Piast di Slesia e di conflitti tra di essi o con gli stati confinanti. Ducati della zona furono (tra parentesi i nomi in lingua polacca e tedesca):

    Ducato di Bielsko (Księstwo Bielskie, Herzogtum Bielitz) Ducato di Brzeg (Księstwo Brzeskie, Herzogtum Brieg) Ducato di Bytom (Księstwo Bytomskie, Herzogtum Beuthen) Ducato di Glogau (Księstwo Głogowskie, Herzogtum Glogau) Ducato di Jawor (Księstwo Jaworskie, Herzogtum Jauer) Ducato di Krnov (Krnovské knížectví, Księstwo Karniowskie, Herzogtum Jägerndorf) Ducato di Legnica (Księstwo Legnickie, Herzogtum Liegnitz) Ducato di Nysa (Księstwo Nyskie, Herzogtum Neisse) Ducato di Oleśnica (Księstwo Oleśnickie, Herzogtum Oels) Ducato di Opole (Księstwo Opolskie, Herzogtum Oppeln) Ducato di Oświęcim (Księstwo Oświęcimskie, Herzogtum Auschwitz) Ducato di Pszczyna (Księstwo Pszczyńskie, Herzogtum Pless) Ducato di Racibórz (Księstwo Raciborskie, Herzogtum Ratibor) Ducato di Siewierz (Księstwo Siewierskie, Herzogtum Siewierz) Ducato di Świdnica (Księstwo Świdnickie, Herzogtum Schweidnitz) Ducato di Teschen (Księstwo Cieszyńskie, Knížectví Těšínské, Herzogtum Teschen) Ducato di Troppau (Knížectví Opavské, Herzogtum Oppau) Ducato di Breslavia (Księstwo Wrocławskie, Herzogtum Breslau) Ducato di Zator (Księstwo Zatorskie, Herzogtum Zator) Ducato di Ziębice (Księstwo Ziębickie, Herzogtum Münsterberg) Ducato di Sagan (Księstwo Żagańskie, Herzogtum Sagan)

    Nel 1327, la parte restante del Ducato di Breslavia, insieme ad altri ducati governati dai Piast slesiani, passarono al Regno di Boemia. L'acquisizione fu completata quando il re Casimiro III il Grande rinunciò ai suoi diritti sulla Slesia con il Trattato di Trenčín, nel 1335. La Slesia divenne in pratica possedimento boemo sotto il Sacro Romano Impero e quindi tornò alla corona degli Asburgo nel 1526. Nel 1742, la gran parte della Slesia fu conquistata da Federico II di Prussia nella Guerra di successione austriaca. Questa parte della Slesia costituiva le province prussiane dell'Alta e Bassa Slesia e alla fine della prima guerra mondiale un plebiscito assegnò una piccola parte dell'Alta Slesia alla Polonia. Con Federico II il Ducato di Slesia con capoluogo Breslavia fu amministrativamente ripartito in:

    Alta Slesia comprendente i ducati di Oppeln, Glatz e Habelschwerdt, Leobschütz, Münsterberg, Friedland, Ratibor, Jägerndorf, Pless, Beuthen, Gleiwitz; Media Slesia con i ducati di Breslavia, Brieg, Ohlau, Öls, Schweidnitz, Jauer; Bassa Slesia con i ducati di Liegnitz, Trachenberg, Glogau, Schweibus, Sagan, Waldenburg.

    Con il plebiscito dell'Alta Slesia del 1921 la parte più grande fu assegnata alla Germania, creando la Provincia dell'Alta Slesia, mentre una parte minoritaria costituì il Voivodato della Slesia (1921-1939).

    Nel 1945, la quasi totalità della regione passò alla Polonia, eccetto una piccola parte sulla riva sinistra dell'Oder (ex ducato di Glatz). Quei territori invece che furono assegnati all'Austria-Ungheria, sono ora entro i confini della Repubblica Ceca. Molti polacchi si stabilirono in Slesia dalle ex terre polacche, che nel 1945 furono incorporate nell'URSS, e ora fanno parte di Ucraina, Bielorussia e Lituania.

    Leggi meno

Dove puoi dormire vicino Slesia ?

Booking.com
517.368 visite in totale, 9.229 Punti di interesse, 405 Destinazioni, 107 visite oggi.