Isla de las muñecas

( Isola delle bambole )

L'isola delle bambole (in spagnolo Isla de las muñecas) è una chinampa della laguna di Tequila, nei canali di Xochimilco, a sud di Città del Messico. È nota soprattutto per la presenza di oltre 2500 bambole di varie fogge, molte delle quali prive di uno o più arti e in pessime condizioni, appese ad alberi e travi. Secondo una superstizione, il suo vecchio custode, Julián Santana Barrera, morto nel 2001, avrebbe iniziato a raccogliere fantocci per placare lo spirito di una giovane annegata nelle acque del luogo, senza però riuscirci. A causa della sua natura e storia tetre e bizzarre, l'isola delle bambole viene considerata uno dei luoghi più spaventosi del pianeta ed è una meta apprezzata dagli appassionati del cosiddetto turismo nero.

Le prime bambole apparvero negli anni cinquanta quando don Julián Santana Barrera, ostracizzato dalla gente del posto per le sue predicazioni religiose, decise di vivere in totale isolamento lasciando la moglie e i figli.[1] Nel corso dei cinquant'anni seguenti, Barrera appese in vari punti della sua abitazione e della palude quante più bambole riusciva a raccogliere, barattando i suoi ortaggi o recuperando quelle abbandonate sul posto. Barrera giunse a possedere oltre 2500 bambole.[2] Nel 1943 il regista messicano Emilio Fernández girò nell'isola il film La vergine indiana, contribuendo così a darle un primo momento di notorietà.[3][4]

Dopo la morte di Barrera, avvenuta nel 2001 all'età di ottant'anni, i familiari trasformarono il luogo in attrazione turistica. L'isola delle bambole è meta prediletta degli appassionati del macabro[5] e numerose riviste le hanno dedicato articoli incentrati sulla sua natura bizzarra. Sull'argomento sono stati anche girati dei documentari.[6]

Stando a quanto dichiarato nel 2022 dal Guinness dei primati, l'isola vanta la più grande collezione di "bambole spettrali" del mondo.[7]

^ Errore nelle note: Errore nell'uso del marcatore <ref>: non è stato indicato alcun testo per il marcatore AO ^ (ES) La terrorífica leyenda de la Isla de las muñecas de Xochimilco, su debate.com.mx. URL consultato l'11 settembre 2023. ^ Errore nelle note: Errore nell'uso del marcatore <ref>: non è stato indicato alcun testo per il marcatore IM ^ (ES) Una muñeca de Tim Burton y otra marcada por Lady Gaga ahuyentan espíritus en la Isla de las Muñecas, su unotv.com. URL consultato l'11 settembre 2023. ^ (ES) Tanatoturismo, fascinación por la muerte... y los viajes", su elfinanciero.com.mx. URL consultato l'11 settembre 2023. ^ (EN) Island of the Dolls, su travelchannel.com. URL consultato l'11 settembre 2023 (archiviato dall'url originale il 24 agosto 2018). ^ (EN) The haunting story of the man who built the Island of Dolls, su guinnessworldrecords.com. URL consultato il 13 settembre 2023.
Fotografie di:
Esparta Palma - CC BY 2.0
Statistics: Position
4316
Statistics: Rank
24504

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Sicurezza
348217569Fai clic/tocca questa sequenza: :codice
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.

Google street view

Dove puoi dormire vicino Isola delle bambole ?

Booking.com
573.928 visite in totale, 9.238 Punti di interesse, 405 Destinazioni, 466 visite oggi.