La Grosses Walsertal o Großwalsertal (Grande Valle dei Walser) è una valle austriaca di alta montagna che si trova nello stato federato del Vorarlberg. Si snoda lateralmente dalla valle Walgau, estendendosi da nord fino al centro montuoso della regione. La parte finale confina con la Bregenzerwald (Foresta di Bregenz). La Grosses Walsertal è nota soprattutto per l'omonima riserva della biosfera UNESCO.

 

La Grosses Walsertal fu colonizzata dai Walser nel XIV secolo. Questi migrarono dall'area dell'attuale cantone svizzero del Vallese e colonizzarono anche regioni dell'odierno Cantone dei Grigioni, nonché del Principato del Liechtenstein e dell'attuale provincia del Vorarlberg (Laternsertal, Kleinwalsertal).

I documenti più antichi sull'immigrazione dei Walser nella zona della Grosses Walsertal risalgono al 1313[1]. I conti di Montfort assegnarono loro i terreni, per lo più molto impervi e ripidi, da coltivare. Come premio per la libertà fu affidato ai Walser il compito di difendere la contea in caso di guerra e assicurare il transito dei passi. Potevano gestire la propria giurisdizione ed erano esentati dal pagamento delle tasse feudali. Quando gran parte della popolazione maschile fu uccisa nella battaglia di Frastanz nel 1499[2], i Walser rinunciarono alla loro libertà e divennero servi della gleba[3].

Dal XV secolo in poi gli Asburgo governarono il Vorarlberg e quindi anche i villaggi della Grosses Walsertal, alternativamente dal Tirolo e dall'Austria Anteriore (Freiburg im Breisgau), e da Innsbruck anche dopo il 1867, quando il Vorarlberg divenne una terra della corona. Dal Medioevo fino al XIX secolo, le comunità della Grosses Walsertal erano distribuite tra varie signorie (Herrschaften). Raggal e Sonntag appartenevano alla signoria di Blumenegg (sede a Thüringen). St. Gerold, Blons e il Thüringerberg, a quel tempo non ancora una comunità, formavano la signoria di St. Gerold. Fontanella apparteneva alla signoria di Damüls.

Dal 1805 al 1814 la Grande Valle Walser apparteneva al Regno di Baviera e dal 1814 di nuovo all'Austria. Con la riorganizzazione dei distretti giudiziari del Vorarlberg del 1806, l'intera valle fu posta sotto il nuovo tribunale distrettuale di Sonnenberg con sede a Bludenz[4] da cui si sviluppò l'attuale distretto politico. Nel corso degli anni la signoria di Damüls fu completamente divisa, così che il territorio comunale della Grosswalsertal e di Fontanella comprendeva anche l'intero lato meridionale dell'alta valle Damülsertal dietro il Faschinajoch.

La Grosses Walsertal fece parte della zona di occupazione francese in Austria dal 1945 al 1955.

Il disastro del gennaio 1954 ha segnato la storia recente della valle. Fra il 10 e l'11 gennaio, 57 abitanti del solo comune di Blons persero la vita a causa di una valanga[5].

I Walser furono agricoltori e mulattieri per secoli. Hanno praticato con successo la falciatura su ripidi pendii e l´allevamento. Inoltre ancora oggi sono maestri nella produzione del formaggio di montagna. L'antico patrimonio walser si è conservato fino ad oggi soprattutto attraverso il dialetto e il costume tradizionale.

Oggi circa 3500 persone vivono nella Grande Valle dei Walser.

^ (DE) Großes Walsertal Geschichte, su bergsteigerdoerfer.org. URL consultato il 13 maggio 2021. ^ Frastanz, battaglia di, su hls-dhs-dss.ch. URL consultato il 13 maggio 2021. ^ Historische Darstellung, su www2.vobs.at. URL consultato il 13 maggio 2021. ^ Herrschaften im Walgau, su www2.vobs.at. URL consultato il 13 maggio 2021. ^ Lawinenkatastrophe 1954, su www2.vobs.at. URL consultato il 13 maggio 2021.
Fotografie di:
Feel free to use my photos, but please mention me as the author and if you want send me a message. - CC BY-SA 3.0 at
Statistics: Position
7770
Statistics: Rank
6126

Aggiungi un commento

CAPTCHA
Sicurezza
245179836Fai clic/tocca questa sequenza: :codice
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.

Google street view

Dove puoi dormire vicino Grosses Walsertal ?

Booking.com
572.271 visite in totale, 9.238 Punti di interesse, 405 Destinazioni, 13 visite oggi.